Spunti e idee

Storie incredibili e segreti svelati

Come rendere speciale un compleanno… senza spendere una fortuna!

Le grandi idee, iniziative, i grandi progetti purtroppo a volte si scontrano con la concretezza, con gli aspetti pratici ed anche con quelli economici.

Questa è la storia di come abbiamo provato a realizzare un regalo straordinario, mantenendo il budget al minimo!

Katia e il regalo per i 25 anni del fidanzato

Katia, una cliente già conosciuta per un lavoro precedente, ci contattò chiedendo una buona idea per i 25 anni del suo ragazzo. Ma, essendo giovanissima e studentessa, non aveva una grande disponibilità economica. Si sentiva che ci teneva tanto: bisognava assolutamente provare ad accontentarla.

I ricordi, il futuro, l’amore

Chiesi a Katia di parlarmi di lui e lei riempì pagine e pagine, come fanno gli innamorati. Ci disse dei suoi hobby, della sua infanzia e dei posti a cui era affezionato, i ricordi più belli; ci parlò della serietà con cui aveva studiato, della crisi per decidere cosa fare del suo futuro e di come infine svolgesse con solerzia il lavoro scelto. E mi parlò del loro amore, naturalmente. Lui non era un amante della lettura, quindi bisognava stare sulle immagini.

La realizzazione del regalo

Era davvero difficile trovare un’idea minima ma significativa. Infine pensammo a una sola tavola a fumetti, grande e in bianco e nero, con i personaggi riconoscibili ma resi con un tratto tenero e un pò buffo. E raccontammo, in sette vignette, quel bambino affettuoso, le vacanze al mare, le incertezze e la caparbietà, l’amore con Katia e finalmente il suo compleanno, tra fuochi d’artificio e con lei accanto a dirgli “Ora che 25 anni sono passati da quando ci sei, né le parole né il cuore bastano a festeggiarti“. Nell’ultimo riquadro il brindisi: “Alla tua vita!” A parte il poco spazio, forse non c’erano comunque parole migliori.

Il lieto fine: la felicità non è una questione economica

Così la felicità è andata in circolo: lei è contenta di aver reso felice il suo amato, ma soprattutto noi siamo contenti di aver reso felice lei. Neanche a dirlo, ha trovato un lavoro e dopo l’abbiamo sentita ancora varie volte, per ogni suo regalo del cuore.